Bovini

I Bovini (Bovinae Gray, 1821) sono una sottofamiglia appartenente alla famiglia Bovidae.

Circa 40 acri tra pascoli, prati stabili, seminativi collinari e macchie boschive, ci hanno permesso di selezionare ed allevare alcune tra le più pregiate razze destinate alla produzione della carne e del latte.

L’attenzione al benessere dell’animale e all’eccellenza in ogni fase di produzione ha reso possibile l’abbandono della logica del prezzo contenuto e della resa al macello, riuscendo così ad ottenere un prodotto eccellente che deriva dalla nostra filosofia, dal nostro obiettivo primario:

garantire ai nostri clienti una carne ed un latte dalle migliori proprietà organolettiche.

Le nostre razze.

Chianina.

La razza Chianina è allevata esclusivamente per la produzione della carne. Deve il suo nome al proprio luogo d’origine: la Val di Chiana.

Animale dalle antiche origini, il suo DNA è geneticamente simile a quello dei bovini dell’Anatolia.

É una razza che non si adatta ai sistemi di allevamento intensivi, raggiunge la maturità per la macellazione a pesi vivi elevati costringendo a tempi di ingrasso maggiori rispetto ad altre razze da carne.

É un bovino di taglia molto grande, i maschi possono arrivare ad un’altezza di 190 cm al garrese per un peso record di 1.750 kg.

Le femmine adulte superano 155 cm al garrese di altezza ed arrivano a pesare 1.100 kg.

chianina02

pezzata-rossa

Pezzata Rossa.

Razza di origine meticcia nata da un incrocio tra una razza locale detta Fiulana e la razza Simmental pezzata rossa di origine svizzera.

Successivamente è stata migliorata per la produzione del latte utilizzando tori francesi di razza Montbeliarde.

La Pezzata rossa italiana possiede i caratteri tipici della razza a duplice attitudine con un buon equilibrio tra le due funzioni senza prevalenza di una di esse.

I tori arrivano a circa 11 quintali per un’altezza di circa 150 cm al garrese mentre le vacche arrivano a circa 7 quintali ed un’altezza di circa 140 cm al garrese.

Frisona Italiana.

La razza frisona è originaria della Frisia, regione a cavallo tra i Paesi Bassi e la Germania.

L’area di origine della Frisona Italiana è la Pianura Padana ed è derivata da quella Olandese e Nordamericana.

Le prime importazioni risalgono al 1870.

Fin dalle origini l’aspetto esteriore di questi bovini è stato quello di animali armonici e vigorosi con un temperamento vivace e nervoso.

frisona-italiana

selezione-holstein

La selezione Holstein.

Avvenuta nella seconda metà del 1800, prevede la formazione di un animale fortemente lattifero, anche se la Frisona Italiana è composta da una popolazione genetica eterogenea.

I tori possono pesare fino a 13 quintali mente le femmine adulte arrivano a massimo 7 quintali.

CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)